INTERCONNESSIONI TRANSFRONTALIERE

NEMO

Network European Merchant Organization S.r.l. è stata costituita nel mese di gennaio 2010 con l’obiettivo di STUDIARE, PROGETTARE, COSTRUIRE E GESTIRE SISTEMI DESTINATI ALLA PRODUZIONE, AL TRASPORTO e all’utilizzo efficiente dell’energia. La Società è attiva in particolare nell’ambito delle Merchant Line su percorsi transfrontalieri; per la realizzazione di queste, si prevede l’utilizzo di cavi in alta tensione, interrati e in corrente continua.

VAI AL SITO

TRANSENERGIA

Transenergia è una società partecipata da C.I.E. e da Sitaf, Società Concessionaria dell’Autostrada e del Traforo del Frejus. In accordo con Terna S.p.A., si occupa di progettare, costruire e gestire l’interconnessione transfrontaliera Piossasco (IT) - Grand’Ile (F), lungo l’asse autostradale del Frejus. Il progetto prevede la realizzazione di un circuito elettrico in corrente continua, tramite cavo in alta tensione, interrato per una lunghezza di circa 180 km, con una capacità di trasporto pari a 1.200 MW. In Partnership con Energrid, Transenergia opera nel settore della commercializzazione di energia elettrica e servizi di efficienza energetica, con specifico riferimento alla clientela business della Val di Susa (To).

VAI AL SITO

MEDGRID

Nata nel 2010 l’iniziativa Medgrid associa 22 partner, fra i quali Nemo, provenienti dai settori del trasporto, distribuzione, produzione di energia e delle infrastrutture localizzati sulle due sponde del bacino mediterraneo. L’obiettivo di questa iniziativa consiste nell’aprire delle nuove vie agli scambi di energia elettrica rinnovabile, studiando la fattibilità della creazione di una rete di trasmissione di elettricità fra le rive nord e sud del Mediterraneo, sviluppando le interconnessioni alle reti di trasmissione su scala «mediterranea».

VAI AL SITO

COMPAGNIA GAS CIVITAVECCHIA S.r.l.

Compagnia Gas Civitavecchia è stata costituita nel 2004 con lo scopo di divenire concessionaria della progettazione, costruzione e gestione di un impianto di rigassificazione da installarsi in un’area del Porto di Civitavecchia. Attualmente è stato completato il progetto preliminare ed è stata formalizzata presso il Ministero dello Sviluppo Economico la richiesta di autorizzazione per la realizzazione del suddetto terminale.